Tag: hashtag

Guida all’uso degli hashtag su Instagram 2021

Guida all'uso degli hashtag su Instagram 2021 - Francesca Antonetti web e social media specialist
Guida all'uso degli hashtag su Instagram 2021 - Francesca Antonetti web e social media specialist

Brevi nozioni sugli hashtag

  • Gli hashtag rendono i tuoi post “reperibili” semplicemente
  • Ti permettono di raggiungere anche utenti al di fuori dei tuoi followers
  • Puoi utilizzare massimo 30 hashtag per post
  • Inserisci solo gli hashtag che i tuoi clienti potenziali cercano e consultano
  • Puoi inserire gli hashtag nella caption o nei commenti, funzioneranno ugualmente!
  • Esistono due categorie di hashtag: Top (popolari) e recenti, il tuo scopo è quello di portare il tuo post tra i top post.
  • Quando scegli i tuoi hashtag poni attenzione anche al “look & feel” dell’hashtag. Ovvero, apri l’hashtag che ti interessa, se noti che tra i top post, ci sono foto molto simili tra loro, tu avrai maggiori possibilità di finirci dentro se utilizzerai un contenuto diverso.
  • Instagram banna un’intera lista di hashtag ogni anno, quindi potrebbero esserci anche hashtag che tu utilizzi. Occhio!
  • Assicurati di non utilizzare nessun hashtag bannato, oppure Instagram ti metterà in shadowban (Lo shadowban è una sorta di punizione. nessuno vedrà il tuo contenuti, se non ti segue già)

Guida per trovare i tuoi hashtag

  1. Scrivi su un foglio i 4/5 argomenti che tu tratti nei tuoi post.
  2. Per ciascun argomento, fai una lista di 5-10 parole relative a ciascun argomento.
  3. Vai su Instagram, fai tap sulla barra di ricerca immagine 1) e vai su hashtag (o tag se hai impostato la lingua inglese, come me), digita ciascuna parola che hai scritto prima, al punto 2.
  4. Verrà fuori una lista di hashtag, scrolla fino giù, finché non trovi quelli di dimensioni piccole o medie (a seconda del numero di post all’interno, quindi evita quelli con milioni di post)
barra di ricerca di Instagram
Immagine 1: la barra di ricerca di Instagram

Trova la giusta nicchia

Un errore che molti piccoli account fanno spesso è quello di utilizzare hashtag “giganti” e generici (ad esempio #marketing, #fitness, #workout).

Tra questi hashtag ci sono milioni di post, per cui quello che accade è che il tuo post svanirà in un secondo.

Le uniche persone (account) che possono utilizzare tranquillamente questi hashtag, sono account grandi, con un grande seguito.

Quindi, se tu hai un piccolo account, dovresti concentrarti sui “long tail hashtag”, quindi hashtag più piccoli e soprattutto focalizzati sulla tua nicchia!

Le dimensioni degli hashtag

Gli hashtag che tu dovresti utilizzare sono:

  • Piccoli: 1-15K post
  • Medi: 50-100K post
  • Grandi: 100-200K post

Seleziona i tuoi 30 hashtag tra piccoli e medi, se hai un piccolo account. Idealmente, dovresti individuare hashtag che hanno più di 5000 post e meno di 100.000. Naturalmente quando l’account cresce, puoi utilizzare hashtag più grandi.

5. Segnati questa lista di hashtag dove puoi copiarli e incollarli velocemente sul tuo post e in modo che puoi salvarli anche per il futuro.

6. Quando selezioni gli hashtag per il tuo post, mixa gli hashtag di diverse categorie con quelli relativi ad una categoria specifica. E’ importante anche mixare hashtag di diverse dimensioni.

Quali hashtag utilizzare secondo il contenuto e l’audience

  1. Hashtag rilevanti per il contenuto, quindi che descrivono il contenuto del post
  2. Hashtag che si rivolgono alla community della tua target audience. Questi sono gli hashtag che descrivono il tuo cliente ideale.

Quindi a questo punto sappiamo quali hashtag selezionare in base a dimensioni, contenuto e audience.

Tuttavia, ogni attività di marketing ha bisogno di analisi.

Quali dati analizzare

  • Sei andato con il tuo post tra i top? Per quali hashtag?
  • Qual è la percentuale di utenti che non ti seguono raggiunta?
  • Questa strategia ha portato nuovi followers?

E’ importante che tu tenga traccia di quali hashtag stanno funzionando e quali no, in modo da poter riutilizzare i migliori e scartare quelli che non performano. E ricordati di cambiare gli hashtag ogni tanto, quindi non utilizzare sempre gli stessi.

Naturalmente per accedere agli insight sevi avere un account di tipo “business” o “creator”.

Ora, metti tutto questo subito in pratica. Crea un exel – o quello che preferisci – con 3 gruppi di hashtag dividendoli tra piccoli, medi e grandi. Per ciascun gruppo scrivi gli hashtag che hai trovato; prepara i tuoi gruppi di hashtag da 30 per i tuoi post futuri.

Hai bisogno di una consulenza? Contattami:

Conoscere Instagram per fare business

logo_instagram

Instagram mi ha insegnato davvero tanto!

Se ho deciso di intraprendere la strada del web marketing lo devo soprattutto a questo social network fotografico.

Circa un anno fa infatti, ho iniziato ad appassionarmi a questa applicazione, dedicando più tempo alla “cura” del mio profilo.

Più di un Social network

Quello che mi piaceva, all’inizio, era sopratutto il “nutrimento dell’ego” che derivava dall’utilizzo. Non posso negare il mio “sano” egocentrismo (sono pur sempre un leone 🙂 ) : pochi #hashatag ben disposti e una pioggia di likes e followers.

Sempre grazie ad Instagram, mi sono avvicinata al mondo dei blogger e ho iniziato a comprendere il potenziale. Vedevo tante persone stra seguite, con una vera e propria community di followers e non si trattava di modelle, attori, cantanti… ma di blogger, cioè di persone che scrivono.

Nel giro di pochissimo tempo sono “esplosi” dei profili, ancora più anonimi… Persone normalissime piene di seguaci,  che molto spesso non avevano neanche un blog. Notavo che anche alcuni titolari di piccole imprese, creavano dei buoni profili e vendevano attraverso Instagram> WhatsApp> Paypal.

Tutto questo era rivoluzionario! 

E mi sono incuriosita.

Spesso leggevo la frase “Essere famosi su Facebook, è come essere ricchi a Monopoli” e sorridevo, perché lo pensavo anche io. Su Instagram invece, non è così. Essere “famosi” su Instagram equivale esattamente a monetizzare il proprio profilo.

Ho capito le infinite possibilità offerte dal buon uso di Instagram, grazie ad un corso online (un bestseller per i marketer!) che mi ha aperto un mondo!

Sono sempre dell’idea che sia importante condividere, perciò se anche tu sei appassionato di web marketing o lo utilizzi per lavoro o per piacere personale, se vuoi sfruttare le opportunità che Instagram (e non solo) può offrirti… Ti consiglio di investire questi scarsi 14 euro (davvero il prezzo di una pizza!)

Vai al corso ora! Scopri anche tu i segreti di milioni di marketer e blogger.

Imparerai ad utilizzare Instagram per account professionali in modo semplice e veloce.

Io, fino a un mese fa, ne ho fatto un uso -non professionale- ma con l’arrivo del mio blog, avere 13k followers si è rivelata una benedizione. Inoltre, le mie aspirazioni non sono mai state da “influencer“, eppure avendo un gran numero di followers ho ricevuto diverse proposte di collaborazione.

Non perdere le opportunità offerte da questo Social e non sottovalutarlo. Può essere estremamente utile per te, che tu sia un blogger, un imprenditore o che tu abbia un negozio o uno studio professionale.

Immagine Instagram On Fire

Vai al corso e inizia subito!